Nel post precedente, per chi segue l’ordine con il quale pubblico i post su Facebook, ho descritto come in alcuni casi mi arrivino Dei PDF che poi vadano divisi in tanti piccoli PDF; subito dopo quell’articolo mi sono immedesimato nei panni di chi ha il problema contrario: E se invece mi arrivassero tanti piccoli file e io dovessi riunirli tutti sotto un unico grande file PDF?

Effettivamente succede molto spesso che ci vengano inviati una serie di file PDF che, alla fine, dovranno essere uniti sotto un unico grande file PDF; a meno che tu non abbia i programmi di Adobe che permettono la modifica dei file PDF, dovrai ricorrere ad una serie infinita di programmi che andranno semplicemente ad appesantire il tuo computer.

Con questo articolo voglio descriverti due tool online che riusciranno a semplificare questa operazione, e non solo.

Che Strumenti Servono?

I tool online di cui ti voglio parlare sono “IlovePDF” e “LightPDF”, strumenti dai Mille vantaggi che andrò adesso elencandoti:

  • Primo tra tutti, essendo online possono essere utilizzati su qualsiasi piattaforma
  • Grazie al fatto che sono online, non richiedono alcuna installazione e perciò ti permetteranno di risparmiare lo spazio sul tuo computer
  • Sono gratuiti e 100% e non richiedono alcuna registrazione

Se ciò che ti ho detto nell’elenco soprastante non è bastato a convincerti, ti farò capire tramite i paragrafi che seguono quanto questi strumenti siano realmente facili da utilizzare e possano semplificarti la vita in ufficio e a casa.

IlovePDF

Andavo in terza superiore quando scoprii “IlovePDF”, mi serviva un tool che fosse gratuito e che mi permettesse in tempi brevi di svolgere i miei compiti; IlovePDF, grazie alla velocità e alle sue funzionalità, si dimostrò sin da subito la soluzione migliore e scommetto che sarà lo stesso anche per te.

I passaggi da fare sono pochi ma precisi:

  1. Aprire il link che ti sto fornendo (https://www.ilovepdf.com/it/unire_pdf)
  2. Caricare i file da unire (e questo lo potrai fare tramite la funzione di “Drag and drop” o, più semplicemente, cliccando il tasto rosso al centro dello schermo “Seleziona PDF file”)
  3. Cliccare il tasto rosso in basso a destra “Unisci PDF”

Visto? Il gioco vale la candela, infatti basteranno pochi secondi per permetterti di scaricare un unico grande PDF contenente i PDF di partenza.

LightPDF

Light PDF si presenta sin da subito come la migliore alternativa a “IlovePDF”, visto che ha le stesse funzioni e le riesce a svolgerle con la solita efficacia.

Probabilmente ti starai domandando “In base a cosa dovrò scegliere il tool da utilizzare?”, io proporrei di scegliere il più simpatico (chiaramente sto scherzando, entrambi svolgono correttamente le loro funzioni ed è solo una questione di scelta personale).

Anche per “LightPDF” i passaggi sono pochi ma concisi:

  1. Apri il link che ti sto fornendo (https://lightpdf.com/merge-pdf)
  2. Carica i file PDF di partenza (anche qui potrai scegliere se utilizzare il “Drag and drop” o caricarli cliccando sul + blu al centro dello schermo)
  3. Aspetta qualche secondo, e con fare baldanzoso, scarica il file correttamente unito.

Finalmente il Tuo PDF è pronto, vuoi stamparlo?

Nessun problema: Caro amico lettore, ormai sarai abituato all’angoletto del mio “Consiglio I-Tech” e anche questa volta non poteva mancare.

Quella che ti suggerisco oggi è un’ottima stampante Multijet con funzioni Wireless (Esatto, potrai accendere il cellulare, avviare la wi-fi e inviare una stampa alla stampante, fantastico no!?): la HP OfficeJet 3833, eccellente sotto ogni spetto.

Con l’offerta che ti ho proposto inoltre avrai un buono da €5 per il servizio HP Instant link, che offerta!

Lascia una risposta