Interessante, se state leggendo questo articolo significa che la leggenda dei “Mac sempre veloci” è stata sfatata alla grande!

Infatti, per quanto Apple sia famosa per la qualità dei sui prodotti, anche i Mac possono cedere a piccoli, noiosi ed angoscianti rallentamenti.

Purtroppo su Mac non abbiamo le stesse “possibilità” presenti su “Windows” (Ho scritto un articolo dedicato all’ottimizzazione di Windows 10, se hai 5 minuti prova a leggerlo, magari potrà esserti utile), quindi non posso darti una scaletta da seguire per far sì che il tuo computer resusciti.

L’unica cosa che posso fare per te è darti 5 consigli su come ottimizzare Mac OS, cominciamo!

1 – Chiudere le Applicazioni Aperte

Osservazione da fare al 70% di chi utilizza Mac: i pallini grigi sotto alle icone nella dock bar indicano che quell’applicazione è aperta, se non la stai usando perché lasciarla lì?

Tutti i Pc/Mac di ultima generazione hanno una potenza di calcolo tale da poter reggere una ventina di programmi insieme, ma computer più anzianotti invece no, per questo devi ricordarti di non lasciare aperte le applicazioni che non ti servono.

2 – Organizzare gli elementi di avvio automatico

Come su Windows, anche su Mac Os abbiamo la possibilità di gestire le applicazioni che si avviano in automatico all’accensione del nostro PC.

Per far ciò dovrai accedere ad “Utenti e gruppi” > Login Items

Qui dovrai selezionare l’applicazione da bloccare e, in fondo alla finestra, cliccare il tasto con il simbolo “meno” ( ).

3 – Evitare il Ripristino delle Sessioni Precedenti

Una funziona dei Pc Moderni, buona e cattiva allo stesso tempo, è il “Ripristino delle Sessioni Precedenti”.

Questa, per chi non lo sapesse, è la funzione che permette di riaprire le applicazioni lasciate aperte durante l’ultima sessione.

Esempio: Ieri stavi cercando su Google come Ottimizzare Windows 10 (Per chi lo stesse cercando davvero, ecco qui la guida) ed oggi, quando hai riacceso il vostro PC, sei ripartito dal punto dove ti eri fermato senza dover ripetere le azione della passata giornata.

Questa funzione, per quanto bella sia, sfrutta potenza e perciò conviene disattivarla; non sapete come? Così:

“Preferenze di sistema” > “Generali” > Rimuovere la spunta dalla voce “Chiudi le finestre quando esci da un’app.”

4 – Pulizia disco

Se sei un vero Mac-Users non cederai certo ad uno dei classici programmi di pulizia che un normale utente Windows utilizzerebbe, c’è però un bel programmino che potrebbe tornarti utile per ripulire il tuo PC:

CleanMyMacX – Questo programma permette di ripulire il pc senza farci troppi giri a torno e con efficacia massima.

CleanMyMacX è scaricabile a questo indirizzo https://macpaw.com/it/store/cleanmymac nella sua versione a pagamento (€ 39.95/anno) ed a questo https://macpaw.com/cleanmymac in quella gratuita, che permette di liberare solo 500MB di spazio sul disco.

Una volta scaricato ed Installato, subito dopo averti proposto la sua versione a pagamento, CleanMyMacX ti permetterà di scansionare e ripulire il Pc sotto 3 aspetti: Pulizia, Velocità e Sicurezza del Mac.

Se richiesto, realizzerò un’ulteriore guida su come utilizzare CleanMyMacX; nel caso in cui invece tu preferisca un programma molto più semplice da gestire, ti consiglio Ccleaner for Mac (https://www.ccleaner.com/ccleaner-mac).

Ccleaner è leggermente più macchinoso come programma, ma permette comunque di cancellare le tracce di navigazione dei browser installati, i dati delle app inutilizzate, liberare spazio sul disco, bloccare gli avvii automatici e tanto altro ancora.

Utilizzando tutti i consigli che ti ho dato, e sperando di essere stato il più chiaro possibile, dovresti notare dei miglioramenti da subito.

Lascia una risposta